Coperture per piscine: come facilitare la pulizia

Uno dei sogni di molte persone è quello di avere nel proprio giardino di casa una bellissima piscina dove poter trascorrere ore di puro relax con la propria famiglia o con i propri amici.

Ebbene, ci sono moltissimi modelli e tante tipologie di piscine specifiche per ogni singola esigenza, acquistabili anche on line su uno dei numerosi portali appositamente dedicato come piscinelaghetto.com dove poter optare per quella che meglio soddisfa le proprie esigenze e su modelli di alta qualità.

Tuttavia una volta scelta, è molto importante svolgere una regolare manutenzione affinché venga preservata in tutto il suo splendore il più a lungo possibile, per cui per ottenere tale risultato occorre effettuare  specifici controlli.

Piscina: come effettuare la manutenzione

Per quanto riguarda la pulizia generale basta munirsi di una scopa aspirafango oppure in alternativa è possibile utilizzare un robot specifico capace di lavorare in autonomia.

Di fondamentale importanza è la pulizia del filtro che va eseguita almeno una volta alla settimana e poi è indispensabile tenere sotto controllo il ph dell’acqua nonché il cloro.

Per poter eseguire facilmente questo passaggio occorrerà eseguire dei test d’analisi oppure se si dispone di una centralina automatica si può monitorare lo stato dell’acqua.

Naturalmente molte di queste operazioni possono essere bandite se si opta per l’installazione di una copertura.

Acquistando un’adeguata copertura infatti, si riduce la dispersione termica che in altri termini significa minor evaporazione di acqua e di conseguenza minor spreco della stessa.

Da non trascurare un altro aspetto, ovvero i residui organici come foglie ed erba saranno di gran lunga ridotti pertanto non occorrerà utilizzare spesse volte il robot di pulizia.

Quali sono le migliori coperture per piscina

Sul mercato esistono diversi tipi di coperture, ognuna si contraddistingue per forma e utilizzo.

In linea generale ne annoveriamo tre che poi sono tra le più richieste:

1. Coperture essenziali

Sono delle coperture piuttosto basse e dalle linee semplici. Sono molto facili da utilizzare e l’assortimento è davvero molto ampio, si possono scegliere scorrevoli, motorizzate, telescopiche, insomma ce n’è per tutti i gusti ed esigenze.

2. Coperture invisibili

Sono perfette per tutti coloro che vogliono preservare lo stile architettonico. Già dal termine stesso si deduce che si tratta di una protezione invisibile, chi ama la discrezione e vuole ottenere un risultato a dir poco armonioso con l’ambiente circostante, ecco che risulta la soluzione perfetta!

3. Coperture living

Sono delle vere e proprie opere architettoniche, consigliabili per tutti coloro che vogliono utilizzare la piscina tutto l’anno. Si tratta di coperture molto alte e permettono di passare lunghi momenti in acqua o a bordo piscina.

Coperture piscina: perché optare per questa soluzione

Tantissimi sono i vantaggi che si possono ottenere.

Tra i più importanti annoveriamo:

  • protezione dai raggi UV e dalle intemperie;
  • maggiore comfort;
  • l'acqua resta di gran lunga più pulita;
  • si rivela un’ottima difesa contro parassiti e agenti esterni.

Oltretutto, per chi lo desidera, ogni singola copertura potrà essere realizzata su misura.

I componenti della stessa possono variare in base alle dimensioni, ma in ogni caso la resistenza contro gli agenti atmosferici sarà garantita al 100%.